Fangoterapia - week end benessere Abano terme

La fangoterapia è una pratica terapeutica millenaria effettuata mediante l’applicazione di fanghi termali, ovvero delle melme ottenute da una commissione tra una parte solida argillosa ed una parte liquida, che è un’acqua termale, e vengono usati sotto forma di impacchi.
Il fango, prima di essere impiegato per le applicazioni, è sottoposto ad un processo di maturazione di vari mesi, per cui il fango vergine, proveniente dalla sorgente termale, viene sottoposto a macerazione nell’acqua minerale per un periodo di tempo abbastanza lungo affinché i granuli di argilla si carichino delle proprietà chimiche e chimico-fisiche dell’acqua minerale in cui erano immersi.

La fangoterapia per la cura

Le patologie che ravvisano benefici dall’uso della fangoterapia sono principalmente le malattie reumatiche, le affezioni dolorose a sfondo reumatico come la miosite cronica, le nevralgie, le neuriti e l’osteoporosi. La fangoterapia è particolarmente indicata nel prevenire ricadute di infezione reumatica.
L’artrite reumatoide, e principalmente le forme a decorso lento con limitata tendenza a riacutizzazioni successive, trova giovamento nella fangoterapia. Un altro caso di applicazione è quello dell’artrosi, specialmente del rachide.

La fangoterapia per la bellezza

I fanghi hanno una notevole azione detossinante su tutto l’organismo e un’azione dermo-rigenerante in particolare; sono particolarmente efficaci per levigare la pelle e ridarle morbidezza, e sono un valido aiuto contro la cellulite ed i ristagni di liquidi. L’applicazione di fanghi risveglia il colorito, grazie all’azione stimolante sul sistema circolatorio periferico; elimina l’eccesso di sebo e ha un’azione purificante contro brufoli e punti neri.

Per ottenere risultati duraturi si consiglia di abbinare alla fangoterapia un ciclo di massaggi manuali specifici, alternando anche delle sedute in grotta sudatoria e in piscina termale o in vasca idromassaggio.

Come avviene l’applicazione

La temperatura del fango al momento dell’applicazione deve essere di circa 38-40° C. La durata dell’applicazione è di circa 12-15 minuti e si effettua una sola applicazione giornaliera. Dopo l’applicazione, rimosso il fango con doccia di annettamento, si effettua un bagno con acqua termale della temperatura di 37-38° C, eventualmente con idro-massaggio all’ozono con azione antisettica e dermo-rigenerante.
Il paziente, dopo il ciclo di fangoterapia, viene avvolto in accappatoio e viene accompagnato direttamente in camera, grazie all’ascensore interno che collega tutti i piani al reparto di cura.
Dopo circa un’ora di riposo, in cui il corpo continua a sudare (favorendo così anche il ricambio idrico) il massaggiatore raggiunge il paziente in camera per un massaggio tonificante e rilassante.

FAQ, le risposte alle domande più frequenti

Cos’è la fangoterapia?
La fangoterapia è un servizio sanitario accreditato dal Servizio Sanitario nazionale (SSN), che ha la finalità di limitare i danni causati dell’artrosi e dell’osteoporosi, diminuendo di conseguenza i dolori alle articolazioni, alla cervicale e in genere alle ossa.
Durante le sedute di fangoterapia viene applicata su tutto o parte del corpo una miscela di Fango Maturo e Acqua Termale alla temperatura di 38-40°C per un tempo variabile, comunque di qualche minuto. La durata e la modalità di applicazione avvengono sotto controllo medico.

Perché è gratuita?
Un ciclo di fangoterapia, che consiste in massimo 12 applicazioni, previene i maggiori danni dell’artrosi non curata e della osteoporosi, due malattie che affliggono larga parte della popolazione italiana; per questo il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) da diritto a tutti cittadini italiani a questo tipo di cura e ne paga le spese direttamente presso i centri termali accreditati, quali Hotel Terme Belvedere.

Cosa devo fare per avere (o per regalare ai miei genitori) un ciclo di cure?
Per ricevere un ciclo di cure di fangoterapia è sufficiente che il proprio medico di base prescriva “un ciclo di fangoterapia per artrosi” o “per osteoporosi”; in questo modo, pagando solamente il ticket ( 50 € oppure 3,10 € se si superano i 65 anni ) si ha diritto ad un ciclo di cure di fangoterapia presso Hotel Terme Belvedere, struttura accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Perché regalare ai genitori un “ciclo di fangoterapia” ?
Perché così si limitano i danni e i dolori alle articolazioni dovuti all’artrosi e alla osteoporosi dei genitori e ci si sente un più buoni!

Ci sono effetti secondari con la cura della fangoterapia?
Un effetto secondario delle sedute di fangoterapia è quello di ridurre la cellulite e rendere la pelle liscia ed elastica, ma questo è sicuramente un vantaggio.
Per coloro che soffrono di cuore, il medico che, obbligatoriamente, visita l’ospite prima dell’inizio della cura decide se e come condurre la cura.